Our Recent Posts

Archive

Tags

Molte buone ragioni per realizzare qualcosa di impossibile

Perché, dopo oltre 70 anni dalla nascita dello Spazialismo, è importante pensare alla realizzazione di un "olio su tela” senza disporre della tela su cui dipingere? Intervengono: Paolo BENSI, Docente di Storia delle Tecniche Pittoriche, Dipartimento di Architettura e Design, Università di Genova, Sandro RICALDONE, Critico d’Arte e Direttore di Entr’acte; Marco ALMAVIVA. Venerdì 28 giugno 2019, ore 17:00 Spazio46 di Palazzo Ducale, Piazza Giacomo Matteotti, 9 16123 GENOVA Milano 1965 – Nel corso di una discussione con Giorgio Kaisserlian il problema emerse con tutta evidenza. Tutto partiva dalla tela, sentita come ostacolo, impedimento da superare per procedere verso l’infinito. E la realizza

Seventy years after the emergence of Spatialism, why is it still important to think about making an

Friday, 28 June 2019, 5.00 PM Spazio46, Palazzo Ducale, GENOA Participants: Paolo BENSI, Professor of the History of Painting Technique, Department of Architecture and Design, University of Genoa; Sandro RICALDONE, Art Critic and Director of Entr’acte. Milan, 1965 – The issue emerged with crystal clarity during a conversation with Giorgio Kaisserlian. Everything started from the canvas, experienced as obstacle or impediment that needed to be overcome in order to continue towards infinity. And the creation of the canvas/shape, beyond painting and sculpture. The dynamic of the innovation, of projecting beyond, left no room for misunderstandings: with the Attese, the old mentality and tradition

©2018 by Archivio Almaviva. Proudly created with Wix.com